Prima Guerra Mondiale

Nel centenario di questa immane tragedia che fu la Prima Guerra Mondiale vogliamo con questa pagina in divenire, raccogliere quelli che stati i luoghi di questa follia. Un percorso fotografico che spaziera’ tra i vari luoghi della storia.

Ossario Militare francese di Pederobba (TV)

 

 

 

Cippo degli Arditi a Volpago del Montello (TV)

 

 

 

 

Osservatorio del Re – Montello (TV)

 

 

 

 

 

 

Colonna romana – Montello

 

 

 

 

 

 

Quero (BL) – Cimitero militare tedesco, austro-ungarico

 

 

 

 

Quero (BL) – Cimitero militare tedesco, austro-ungarico

 

 

 

 

Quero (BL) – Cimitero militare tedesco, austro-ungarico

 

 

 

 

Quero (BL) – Cimitero militare tedesco, austro-ungarico

 

 

 

 

 

 

Bunker lungo il fiume Piave a Santa Croce di Nervesa della Battaglia (TV)

 

 

 

 

Barca da Ponte a Santa Croce di Nervesa della Battaglia (TV)

 

 

 

 

Monumento ai Ragazzi del ’99 a Santa Croce di Nervesa della Battaglia (TV)

 

 

 

 

mostra fotografica alla Fabbrica del vapore a Milano sulla GUERRA BIANCA;

 

La statua del generale Douglas Haig a Londra, considerato un “macellaio” per i ripetuti e inutili attacchi nelle battaglie della Somme e Marna, tanto che per questa statua non si trovarono i fondi per la realizzazione e dovette intervenire la corona. (photo Maria Periotto)

 

 

 

 

 

 

Monte Ortigara – Monte Lozze – Baito Ortigara – Campana – Cippo Italiano – Cippo Austriaco – Trincee

dscf5159

dscf5156

dscf5174

 

 

 

 

 

 

 

dscf5167

dscf5193

 

 

 

 

 

dscf5176

dscf5192

dscf5185

 

 

 

 

 

 

 

dscf5205

dscf5213

dscf5224

 

 

 

 

 

 

 

 

Monte Grappa, il sacrario italiano contiene le spoglie di 12.615 caduti italiani, di cui 10.332 ignoti e

dscf5271

dscf5273

 

 

 

 

l’ossario austro-ungarico (in basso) le spoglie di 10.295 caduti di cui 10.000 ignoti.

 

dscf5266

 

 

 

 

 

 

dscf5233

dscf5234

 

Ossario del Montello a Nervesa della Battaglia.

9.325 caduti di cui 6.099 identificati

 

 

 

 

 

dscf5237

dscf5239

 

 

Il luogo dove venne colpito il pilota

Francesco Baracca nel Montello

 

 

 

 

dscf5254

 

Cimitero Britannico a Giavera del Montello

 

 

 

img_0937

img_0934

 

Sardegna, Isola dell’Asinara, ossario austro-ungarico. Contiene le spoglie di 7.048 militari.

 

 

 

 

La tomba di Maria Maddalena Bergamas (Gradisca d’Isonzo 23.01.1867 – Trieste 22.12.1935), vicino alle dieci tombe di militi ignoti nel cimitero di Aquileia. Bergamas e’ stata la donna italiana che fu scelta in rappresentanza di tutte le madri che                               avevano perso un figlio durante la Prima guerra mondiale dei quali non erano state restituite le spoglie. Fu lei a scegliere tra undici bare di “ignoti” quella da portare a Roma al “Milite Ignoto”.      (photo Maria Periotto)

img_0978

img_0977

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi